homepage IIR
NEWS  |  FAQ  |  CONTATTI  |  DOWNLOAD  |  MAPPA  |  ULTIMI AGGIORNAMENTI
Rame e Salute
CHI SIAMOSOCIATTIVITA'RAMEAPPLICAZIONIRAME E SALUTERAME E AMBIENTELINKS
RAME E SALUTE

ProprietÀ antibatteriche


Il rame e le sue leghe sono batteriostatiche, cioè inibiscono la proliferazione dei batteri sulla loro superficie.
Questa utilissima proprietà viene sfruttata per le più svariate applicazioni, di cui ne citiamo qualcuna. Il tubo di rame per il trasporto dell'acqua potabile combatte la proliferazione della legionella pneumphila; le monete dell'euro sono state coniate in lega di rame, perché così diminuisce la possibilità che possano diventare veicolo di infezioni e malattie (infatti passano di mano in mano); le chiglie delle navi e i sostegni delle piattaforme off-shore ricoperti da lastre in leghe rame-nickel subiscono meno l'attacco del biofouling: in altre parole i molluschi e le alghe si attaccano su di esse con più difficoltà, o non riescono ad attaccarsi del tutto; infine ricordiamo che i funghi responsabili della peronospora delle viti vengono contrastati spargendo sulle foglie sali di rame.


II - INFEZIONI NOSOCOMIALI
Studi recenti hanno suggerito che il rame può risultare utile anche in ambiente ospedaliero, in particolare per contrastare le infezioni nosocomiali. Sono stati condotti dei clinical trial in tutto il mondo, nei quali è stata misurata la crescita batterica su come maniglie, lavabi, sponde dei letti, braccioli delle sedie, tavolini, piantane porta flebo, ecc. e facendo un confronto tra quelli realizzati in materiali convenzionali e quelli in rame e sue leghe. La scelta di questi oggetti non è casuale, dal momento che sono fortemente esposti al contatto di pazienti, visitatori e staff medico, e che i germi possono essere trasportati da un posto all'altro semplicemente toccandoli. I risultati sono stati eccezionali e confermano "sul campo" quanto osservato in laboratorio: per esempio all'Ospedale Selly Oak di Birmingham, è stato registrato un calo del 90-100% del numero di microrganismi. All'Ospedale del Cobre di Calama (Cile), in una ricerca condotta per 30 settimane in stanze di terapia intensiva, è stata osservata una diminuzione del 84% di batteri sulle superfici di rame. Uno studio condotto nei reparti di terapia intensiva di tre ospedali americani (il Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York, il Medical University of South Carolina (MUSC) e il Ralph H. Johnson VA Medical Center, entrambi a Charleston) ha registrato una riduzione del 97% dei batteri patogeni sugli oggetti in rame. Lo stesso studio ha mostrato che l'applicazione del rame e delle sue leghe nelle camere di terapia intensiva ha ridotto del 40,4% il rischio di contrarre un'infezione nosocomiale. I benefici dovuti alla scelta di questo metallo possono trasferirsi non solo sulla salute dei degenti ma anche sull'intera collettività, che eviterà maggiori tempi e costi dovuti ad un prolungamento del ricovero.

presentazione

Nella pagina sono presenti dei documenti, per visualizzarli è necessario registrarsi nella pagina Download.

III - USA: IL RAME AGENTE ANTIMICROBICO
Dal 2008 la "US Environmetal Protection Agency" (EPA, l'Agenzia per la Protezione Ambientale degli Stati Uniti) ha approvato la registrazione del rame e delle sue leghe come agenti antimicrobici capaci di ridurre specifici batteri dannosi, responsabili di infezioni potenzialmente letali. Le prove dell'EPA sono state condotte su oltre 350 leghe di rame con un contenuto di rame superiore al 60% e hanno evidenziato che il 99,9% dei batteri è stato eliminato dalla loro superficie in meno di due ore. Si noti che è la prima volta che ad un materiale solido viene attribuito questo status; in precedenza questa registrazione era stata concessa solo a liquidi o aerosol o gas, usati come disinfettanti. In sostanza i prodotti in rame, ottone e bronzo possono essere messi legalmente in commercio negli Stati Uniti dichiarando i loro pregi sul piano della salute pubblica ed, in particolare, che essi possono giocare un ruolo chiave nel combattere le infezioni ospedaliere.

Superfici antibatteriche in rame: le FAQ

Nella pagina sono presenti dei documenti, per visualizzarli è necessario registrarsi nella pagina Download.


ISTITUTO ITALIANO DEL RAME | VIA DEI MISSAGLIA, 97 - Palazzo A1 - 20142 MILANO | TEL. 02 89301330 - FAX: 02 89301513 | E-MAIL: INFO@IIR.IT